sabato 18 novembre 2017 | 20:52
Visitatori: 766100
Cerca nel notiziario:
 
 
Nome:

Cognome:

Inserisci la tua E-M@il:


Ho letto
l'informativa sulla
Privacy

ed autorizzo
dauniavetus.it
al trattamento
dei dati personali*
:
Iscriviti
Cancellati
 
Il rosone

 

 
 
 


TROJA

Uno dei centri più importanti di questa area, che si estende dal Tavoliere alle prime balze del Pre-Appennino Dauno, è Troja, sede di una della più antiche Diocesi della Cristianità. La città è ancora oggi piena delle testimonianze del suo illustre passato raccolte in tre distinti musei il nuovo museo del Tesoro della Cattedrale, quello Diocesano ed un interessante museo Civico.

La stupefacente Cattedrale del 1100, appena restaurata, riportata e citata in tutti i testi di storia dell'arte, espressione esemplare dell'arte Romanica, le sue innumerevoli chiese, il Palazzo Vescovile di fattura vanvitelliana, il cinquecentesco Palazzo d'Avalos, l'impianto urbanistico a forma di fuso medievale ne sanciscono l'alto valore artistico ed architettonico.

A breve distanza dal centro abitato di Troja vi è l'interessante sito archeologico di “Civita Vaccarizza”, una città intera abbandonata per chissà quale motivo e sepolta quasi intatta, una sorta di Pompei dell'anno mille in miniatura.

(Foto Elisa Liguori)

 
   

 

Roseto Valfortore
Celenza Valfortore
Pietramontecorvino
Castelnuovo della Daunia